Bent Metal Logic

Il Bent Metal Logic è, nella famiglia di attacchi, il ragazzino “ribelle e scapestrato, che passa giornate in park ed a jibbare…. Con una rigidità di “soli” 4/10mi sulla scala Bent Metal e l’ attacco più morbido della linea, con uno spoiler in morbido Uretano che si adatta allo scarpone e soprattutto a quello che fa il rider, risultando appunto perfetto per il park.

Disponibile in vari colori, anche il Logic, come tutti gli attacchi Bent Metal presenta il sistema di inclinazione dello spoiler denominato “Cube”, che rimane uno dei più pratici ed intuitivi sistemi sul mercato, senza contare la impossibilità che le sua regolazione possa essere compromessa come può capitare con altri tipi di attacchi.

La soletta con costruzione bi-assiale fa il resto, offrendo una torsione controllata che unita a quella della tavola permette di essere molto fluidi ed “elastici” sia sui box che sui rails, ma anche nei salti.

Il vero attacco per tricksters da snowpark….

Bent Metal Core Pro

Il nuovo attacco per il 2020 di Bent Metal si chiama Core Pro, ed è un attacco All Mountain con spoiler posteriore in Nylon  polimerico ingegnerizzato con una rigidità media per adattarsi alle molteplici condizioni che si possono incontrare.

La ormai famosa soletta intercambiabile (la baseplate) è realizzata in una laminazione composita di fibra di magnesio e fibra di carbonio su un’ anima di UHMWPE (Ultra High Molecular Weight Poly Ethylene) raggiungendo così una rigidità di 7/10mi nella scala Bent Metal, ponendosi tra il Transfer che ha una rigidità di 6/10mi ed il Solution, rigidità 8/10mi e confermandosi come il perfetto compromesso tra i due attacchi…

Se volete sapere di più sul resto della gamma Bent Metal nei prossimi post snoccioleremo anche gli altri, partendo dal Logic, l’ attacco meno rigido della famiglia Bent e quello più adatto al park ed al jibbing, fino ad arrivare al Solution, il più rigido in assoluto con spoiler in fibra di carbonio e dedicato ad una conduzione precisa ed aggressiva.

Anche su questo attacco si trovano le nuove strap sviluppate da Bent Metal seguendo i feedback sia dei rider professionisti che dei riders “domenicali” e sono leggere e con una leggera imbottitura sulla ankle strap così da non risultare fastidiosa alla fine di una giornata intensa di snowboard.

 

 

Torq TET CS

Le tavole Torq TET CS o Carbon Strip usano lo stesso collaudato processo produttivo delle tavole TEC, ma con un orientamento più incline alle performance. Gli shape rimangono quelli ormai collaudati che troviamo anche sulle tavole TEC e qualunque sia l’ età o livello di capacità le tavole TET CS sapranno accompagnare il surfer in un’ esperienza entusiasmante e progressiva.
Consultate la gamma TORQ sul ns. catalogo, sul ns. sito o direttamente sul sito dell’ azienda, www.torq-surfboards.com.

FCS Christenson fins

La gamma di pinne shaper si arricchisce dei modelli firmati da Chris Christenson, sia per twin-fin sia per longboard. Il twin fin set in taglia XL è perfetto per tavole retrò, costruito in Performance Glass così come le pinne da longboard, queste disponibili nelle misure da 7.5″ a 9.5″ in intervalli di 1/2 pollice.

GNU @ Bowly Down Under

Forest Bailey e Blake Paul si fanno un viaggetto in Australia per filmare Bowly Down Under con la Snowboy Production…. Fun time!!!

LIBTECH Skate Banana Reis

Skate Banana, tecnologia BTX, il banana shape classico che ha innescato la rivoluzione… qui nella versione “firmata” Brandon Reis, della quale ha realizzato la grafica… In Lib Tech volevano dare una rinfrescata alla loro iconica Skate Banana e quindi si sono rivolti ad uno dei più prolifici freestyler, che guarda caso è anche un eccellente artista, e gli hanno fornito una “tavola bianca”, così che potesse creare la sua Mona-Reissa…

Anche se il camber sta tornando (le tendenze si sa, sono come le onde sulla riva del mare, flussi e riflussi) LibTech mantiene fede alla sua idea rivoluzionaria del banana shape, e a ragione a quanto pare, dato che i numeri non mentono e gli amanti della banana sono sempre più numerosi…

GNU SNOWBOARDS Forest Bailey HEAD SPACE C3

Una delle tavole simbolo della “Weirdness Philosophy” ormai segno ditintivo di Gnu è la linea di tavole di uno degli atleti più eclettici di questo brand statunitense.

Forest oltre che essere un rider di rara capacità è anche pittore e illustratore, e le grafiche delle sue tavole sono sempre frutto della sua creatività.

Il passaggio dalla tecnologia BTX al C3 ha reso le sue tavole un pò più rigide e “cattive” in pista, senza però perdere le caratteristiche freestyle che da sempre e hanno caratterizzate.

 

Remi Arauzo, TORQ in Mentawai

Ancora un bel video a riprova della maturità delle tavole in epoxy di TORQ…

 

LIBTECH DYNAMO

E’ ora di cominciare a parlare di snowboard, ed apriamo le danze con la LIBTECH Dynamo, la sorella cattiva della Cold Brew; meno rigida della Jack Knife ma un pò più rigida della Hot knife, è una tavola che passa indifferentemente dalla pista battuta al powder, proprio come ci mostrano Phil Hansen ed Austin Sweetin… Il camber perfetto.

 

AFTER poncho

Con la fine dell’ estate e l’ arrivo delle stagioni più fredde arrivano anche le onde migliori… ed il freddo! Cambiarsi lungo la strada, possibilmente dentro un catino oppure (e anche meglio) dentro un wet bucket come quello di FCS magari con un pò di vento non è proprio il top… ad aiutare a mitigare un pò la cosa arrivano anche quest’ anno i comodi e colorati ponchos di After.

Cambiarsi senza essere troppo esposti agli elementi e agli sguardi indiscreti, increduli e a volte divertiti dei passanti è uno di quei “comfort” che sicuramente migliorano l’ esperienza di surfare d’ inverno…

Disponibili in tantissime diverse fantasie, troverete sicuramente quella che più si addice alla vostra personalità; dal neon-pop stile anni ’80 a motivi più tropicali, After riesce a coprire tutte (o quasi) le tendenze ed i gusti con prodotti di ottima qualità e fattura.